Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
A+ A A-
Tools

MOBILITAZIONE DEI LAVORATORI DELLA GIUSTIZIA DEL CIRCONDARIO DI BARI

uffici-giudiziari

 

MOBILITAZIONE DEI LAVORATORI DELLA GIUSTIZIA DEL CIRCONDARIO DI BARI CONTRO LA CHIUSURA DEGLI UFFICI GIUDIZIARI (SEZIONI DISTACCATE)

COMUNICATO STAMPA DEL SEGRETARIO PROVINCIALE FP CGIL ANTONIO VENTRELLI


Previsti sit-in con volantinaggi all’utenza davanti alle sedi delle Sezioni Distaccate di Tribunale di Monopoli il 10 Settembre 2013 dalle ore 9,30 alle ore 12,30, di Putignano l’11 Settembre 2013 dalle ore 9,30 alle ore 12,30 e di Bitonto il 17 Settembre 2013 dalle ore 9,30 alle ore 12,30.

La FP CGIL di Bari mobiliterà il personale della Giustizia nelle seguenti giornate:

- il giorno 10 Settembre 2013 dalle ore 9,30 alle ore 12,30 davanti alla sede della Sezione Distaccata di Tribunale di Monopoli;

- il giorno 11 Settembre 2013 dalle ore 9,30 alle ore 12,30 davanti alla sede della Sezione Distaccata di Tribunale di Putignano;

- il giorno 17 Settembre 2013 dalle ore 9,30 alle ore 12,30 davanti alla sede della Sezione Distaccata di Tribunale di Bitonto;

per protestare contro i provvedimenti (D.M. della Giustizia dell’8/08/2013 e Decreto del Presidente del Tribunale di Bari del 27/08/2013) di chiusura delle Sezioni Distaccate di Tribunale di Monopoli e Putignano (accorpate a Rutigliano) e di Bitonto ed Acquaviva delle Fonti (accorpate a Modugno).

Tali provvedimenti di chiusura degli Uffici giudiziari del circondario di Bari determineranno un inevitabile arretramento dello Stato sul territorio con gravi ricadute in termini di sicurezza, un abbassamento degli standards qualitativi nell’erogazione dei servizi ai cittadini utenti che saranno costretti ad attendere tempi sempre più lunghi per la definizione dei processi e dovranno percorrere molti chilometri (con un significativo aggravio dei costi) per raggiungere l’Ufficio giudiziario più vicino oltre che determinare la mobilità di molte unità di personale giudiziario che già vivono da tempo una situazione di grave disagio a causa delle croniche carenze di organico, dei pesanti carichi di lavoro e dell’esiguità delle risorse disponibili per il funzionamento degli Uffici.

Tuttavia, quello che più stupisce, è che i predetti provvedimenti di chiusura delle Sezioni Distaccate di Tribunale del circondario di Bari non porteranno ad alcun risparmio effettivo di risorse in quanto i locali che ospitano gli Uffici che si vorrebbero chiudere sono quasi tutti con oneri a carico delle Amministrazioni Comunali.

Pertanto, a fronte di risparmi esigui, si è scelto in maniera scellerata di arrecare disagio ai cittadini ed al personale giudiziario oltre che aggravare da un punto di vista organizzativo la macchina della Giustizia che rischia il collasso anche a causa di una edilizia giudiziaria inadeguata ad ospitare le Sezioni Distaccate di Tribunale accorpate aventi un enorme bacino di utenza.

Per queste ragioni, la FP CGIL auspica l’apertura di un tavolo di confronto con il Governo sulla Giustizia che porti ad un ripensamento di tali provvedimenti di chiusura dei suddetti Uffici giudiziari e ad una discussione seria sui problemi reali che affliggono l’Amministrazione Giudiziaria al fine di renderla concretamente più moderna ed efficiente.

Bari, 9 Settembre 2013 

Ultima modifica il Martedì, 17 Settembre 2013 07:43

Visite: 804

Richiesta rafforzamento sicurezza e potenziamento servizio di vigilanza

logo-inps

 

Bari, 4/09/2013

 

Al Dirigente

INPS Sede Prov.le Bari


Oggetto:
Richiesta rafforzamento sicurezza e potenziamento servizio di vigilanza

La scrivente O.S., è venuta a conoscenza che in data 3 Settembre 2013 al primo piano della sede di Lungomare si è verificato l’ennesimo episodio di aggressione da parte di un utente ai danni di alcune dipendenti dell’INPS di Bari.  

La FP CGIL, nel condannare con sdegno il suddetto episodio e manifestare la propria solidarietà e vicinanza alle colleghe, torna a chiedere con forza alla S.V., in qualità di datore di lavoro, di adottare con immediatezza tutte le misure idonee a garantire la sicurezza e l’incolumità dei dipendenti considerato il crescente clima di esasperazione e disperazione sociale che dilaga nel paese ed i recenti fatti di cronaca che hanno visto in data odierna la barbara uccisione nella nostra città di una psichiatra in servizio presso il SIM (Servizio di Igiene Mentale) di Bari ad opera di un paziente.

Questa O.S. chiede, in particolare, il rafforzamento della sicurezza attraverso il potenziamento del servizio di vigilanza al fine di evitare ulteriori episodi di aggressione ai danni di dipendenti di codesto Istituto rei soltanto di compiere con diligenza e dedizione il proprio lavoro.        

Nell’attesa di un urgente riscontro della presente, si porgono i più cordiali saluti.

Antonio Ventrelli - Segretario Funzioni Centrali FP CGIL BARI

Ultima modifica il Martedì, 10 Settembre 2013 09:14

Visite: 559

FPCGILNAZIONALE
FPCGILPUGLIA

Banner Bandi

loghibottom-01

loghibottom-08

loghibottom-04

loghibottom-16

loghibottom-13

loghibottom-10

loghibottom-02x

loghibottom-14

loghibottom-09

loghibottom-07

loghibottom-02

loghibottom-11

loghibottom-15

loghibottom-16

loghibottom-03

alpa

Visitatori Online »

Abbiamo 7 visitatori e nessun utente online

ACCEDI ALLA WEBMAIL

webmail logo

Funzione Pubblica CGIL Bari
Via Natale Loiacono, 20/b - 70126 Bari
tel 080 5743083 - fax 080 5742751
info@pec.fpcgilbari.it | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

FP CGIL BARI 2012 © | Tutti i diritti riservati

powered by

Powered By Arancio"altracomuncazione"