Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
A+ A A-
Tools

Lettera al Direttore Generale ASL Bari

funzione pubblica cgil cisl uil

 

 

 

 

 

 

Bari lì 12.12.2013

Oggetto: mobilità personale.

Perseverando l’atteggiamento oltremodo discriminatorio nei confronti delle scriventi e dei lavoratori, nonostante le ripetute sollecitazioni avanzate; si chiede l’intervento di questa Direzione volto a scongiurare ulteriori trasferimenti di personale, senza attenersi al regolamento sulla mobilità (volontaria, coatta, d’ufficio, etc.), attualmente comunque in essere.

Il tutto è motivato dal crescente malcontento del personale che si vede penalizzato da una totale assenza di trasparenza e di applicazione delle regole.

Data la inveterata reiterazione di tale atteggiamento nonostante le nostre sollecitazioni, in mancanza di Vostro intervento, adiremo le vie consequenziali. Cordialità.

f.to

G. Labate
G. Stellacci
P. Centrone
S. De Chirico

Bari lì 12.12.2013

Ultima modifica il Giovedì, 12 Dicembre 2013 20:05

Visite: 1153

SALUTE E SICUREZZA NELLA SANITA'

salutesicurezzasanit

 

 

 

 

 

 

Ancora un’aggressione, l’ennesima, nel Policlinico di Bari, a danno di un medico. L’escalation di violenza nei confronti degli operatori dei pubblici servizi, necessita di una presa in carico, anche da parte delle istituzioni, del problema sicurezza nei posti di lavoro.

“SALUTE E SICUREZZA NELLA SANITÀ” è il MANUALE scritto da Concetta Basile e Cecilia Taranto, CHE LA FUNZIONE PUBBLICA CGIL NAZIONALE PRESENTERÀ PER LA PRIMA VOLTA A BARI, a partire dalle ore 9.30, NELL’AULA BALESTRAZZI DEL POLICLINICO, mercoledì 20 NOVEMBRE, NELL’AMBITO DELL’INIZIATIVA DI CGIL BARI E FP CGIL BARI, CHE NON A CASO HA LO STESSO TITOLO DEL LIBRO.

Scelta mirata, afferma DOMENICO FICCO – SEGRETARIO GENERALE FP CGIL BARI, perché l’obiettivo è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica rispetto al doppio disagio che vivono gli operatori dei pubblici servizi, da un lato cittadini come tutti esasperati da una crisi dilagante e dall’altro lavoratori di un settore ormai additato come capro espiatorio della stessa crisi e quindi vessato da continui tagli che determinano situazioni sempre più al limite, che implicano una costante esposizione a rischi.

Si tratta di un problema serio, una priorità nel campo della sanità ribadisce PINO GESMUNDO – SEGRETARIO GENERALE CGIL BARI, dove la crisi che ha comportato tagli a servizi e personale e un piano di rientro lacrime e sangue, ha creato notevoli disservizi, sia nei confronti dell’utente ammalato, sia nei confronti degli operatori finiti nel mirino di un disagio che colpisce direttamente la parte debole dl sistema. I lavoratori perdono diritti e dignità e come se non bastasse vengono individuati come responsabili dei disservizi nella sanità, oggetto di politiche sbagliate del governo nazionale. Anche la classe politica pugliese, proprio alla luce dei gravi episodi di cronaca, dovrebbe fare ammenda dei ritardi che paghiamo e che finiscono per essere vissuti sulla pelle di operatori e malati. Vigileremo sul rispetto delle norme sulla salubrità e sicurezza dei posti di lavoro e in caso contrario interesseremo gli organi di controllo competenti Ancora una volta la Cgil è qui a denunciare, a sollecitare la sicurezza dei luoghi di lavoro come prioritaria nei presidi ospedalieri che continuano ad essere gestiti senza norme, in preda ai tagli finanziari che mettono in pericolo la vita dei lavoratori. Pericolo che sotto i nostri occhi si è trasformato in tragedia con la morte di Paola Labriola.

E PROPRIO LA COLLEGA NONCHÉ AMICA DI PAOLA, ANNA MARZILIANO, TESTIMONIERÀ DISAGI E RICHIESTE DI AIUTO INASCOLTATE PRIMA CHE L’AGGRESSIONE AL CENTRO DI SALUTE MENTALE DELLA ASL DI BARI FINISSE IN TRAGEDIA. ALTRA TESTIMONIANZA SARÀ QUELLA DI PASQUALE LEONE, INFERMIERE DEL PRONTO SOCCORSO DEL POLICLINICO, AGGREDITO QUALCHE GIORNO DOPO L’OMICIDIO DELLA DOTTORESSA LABRIOLA.

Dopo la presentazione del volume “salute e sicurezza nella sanità” a cura di Concetta Basile, Segretario Fp Cgil Nazionale, al dibattito, introdotto da Domenico Ficco – Segretario Generale Funzione Pubblica Cgil Bari, interverranno Vitangelo Dattoli – direttore Generale Policlinico di Bari; Antonio Mazzarella – coordinatore Funzione Pubblica Cgil Medici Puglia; Antonio Grisorio – Coordinatore Funzione Pubblica e Rappresentante Lavoratori per la Sicurezza del Policlinico; Vittorio Didonna - responsabile servizio prevenzione e protezione del nosocomio barese; Marina Musti – medico competente del Policlinico; Cecilia Taranto – Segretario Fp Cgil nazionale e Pino Gesmundo – Segretario Generale Cgil Bari. Modera i lavori il giornalista Mauro Denigris. CONCLUDE VERA LAMONICA – SEGRETARIO CGIL NAZIONALE

Ultima modifica il Martedì, 19 Novembre 2013 11:08

Visite: 1737

FPCGILNAZIONALE
FPCGILPUGLIA

Banner Bandi

loghibottom-01

loghibottom-08

loghibottom-04

loghibottom-16

loghibottom-13

loghibottom-10

loghibottom-02x

loghibottom-14

loghibottom-09

loghibottom-07

loghibottom-02

loghibottom-11

loghibottom-15

loghibottom-16

loghibottom-03

alpa

Visitatori Online »

Abbiamo 7 visitatori e nessun utente online

ACCEDI ALLA WEBMAIL

webmail logo

Funzione Pubblica CGIL Bari
Via Natale Loiacono, 20/b - 70126 Bari
tel 080 5743083 - fax 080 5742751
info@pec.fpcgilbari.it | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

FP CGIL BARI 2012 © | Tutti i diritti riservati

powered by

Powered By Arancio"altracomuncazione"