Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
A+ A A-
Tools

Ai lavoratori della Sanitaservice ASL Bari e a tutti i lavoratori

cgil-cisl-uil

Bari lì 10.10.2014

Nonostante una regolare convocazione, ci è stato impedito di spiegare le nostre ragioni alla dirigenza della ASL Bari e della Sanitaservice.

Volevamo la convocazione dell'unico tavolo ufficiale deputato a discutere composto dalle sole OO.SS. firmatarie del CCNL AIOP (FP CGIL – CISL FP – UIL FPL e UGL).
Non possiamo sedere al tavolo con una certa parte sindacale, non se ne dolgano le OO.SS. che hanno un’etica e una serietà nella loro condotta giornaliera, che sa solo urlare, ignora le regole, prevarica e guarda solo il proprio orticello.

Volevamo discutere serenamente di alcune questioni essenziali:

  • Spostare di circa 50 km, lavoratori che hanno uno stipendio modesto è un delitto. Si poteva seguire un’altra modalità, c’era il modo di limitare i chilometri, BASTAVA CONSIDERARE TUTTI I LAVORATORI ALLO STESSO MODO, BASTAVA CHE LA DIREZIONE DELLA SANITASERVICE FOSSE MENO TIMOROSA DI FRONTE A CERTE PRESSIONI.
  • Non possiamo accettare che qualcuno usi la furbizia di dichiarare dirigenti sindacali la maggior parte degli iscritti per impedirne il trasferimento; tutto questo è uno sfregio ai diritti collettivi.
  • Non possiamo accettare che siano sempre gli stessi ad essere trasferiti.
  • Date disdetta a quelle OO.SS. che pensano alla tutela di una nicchia di privilegiati fra i loro iscritti;
  • Rispetto a questa indecenza il management dov'era? Quali soluzioni intende adottare?

NON FINISCE QUI!

PER VENERDÌ 17 ABBIAMO CHIESTO E OTTENUTO UN TAVOLO DI CONFRONTO IN ASSESSORATO, ILLUSTREREMO IN MANIERA CIRCOSTANZIATA CIÒ CHE AVVIENE NELLA SANITASERVICE DELLA ASL BARI, RIVENDICHEREMO EQUITÀ E GIUSTIZIA. Chiediamo ai lavoratori di avere il coraggio che manca alla dirigenza. Serve lo sforzo di tutti, nostro, ma anche dei lavoratori che non devono piegarsi alle angherie e ai ricatti dei soliti noti. Invitiamo i lavoratori a contattarci ed a segnalare gli abusi.

INVITIAMO I LAVORATORI AD AVERE LA DIGNITÀ CHE È MANCATA A QUALCUNO!

Ultima modifica il Lunedì, 13 Ottobre 2014 11:20

Visite: 836

Vertenza Kentron: richiesta incontro urgente

mobilita

Alla c.a. di:
Donato PENTASSUGLIA
Assessore al Welfare

e, p.c. Angelo Domenico COLASANTO
Direttore Generale

Gianpaolo PULIERI
Amministratore Unico


Gentile Assessore,
l'organizzazione sindacale che rappresento sta, giorno dopo giorno, raccogliendo le
preoccupazioni dei tanti lavoratori della Kentron s.rl. che, da diverso tempo, sono senza stipendio.
Nonostante tutto, i lavoratori continuano a prestare la loro opera con dedizione e
responsabilità in uno scenario a tratti paradossale: i lavoratori, piuttosto che ricevere l'adeguata
remunerazione così come prevede la nostra Costituzione, devono far fronte a proprie spese al
raggiungimento della sede di lavoro o addirittura, come nel caso dei trattamenti domiciliari, del
domicilio degli utenti.
A tutto ciò c'è da aggiungere la legittima preoccupazione dei lavoratori rispetto al proprio
futuro occupazionale che è strettamente collegato a quello dell'azienda di cui non si conosce lo stato
di salute se non attraverso altalenanti e discordanti comunicati stampa.
Come si può immaginare questa situazione non può più protrarsi anche alla luce
del'assordante silenzio alle nostre ripetute sollecitazioni e richieste di incontro che, ad ogni buon
conto, allego alla presente.
Alla luce di tutto quanto sopra esposto, sono ad informarLa che abbiamo indetto
un'assemblea dei lavoratori il giorno 30 c.m. per decidere insieme a loro tutte le azioni da mettere in
campo a tutela dei loro dei diritti.
Per tal motivo e con l'intento di scongiurare azioni eclatanti, Le chiedo di fissare un
incontro, a stretto giro, alla presenza della Direzione Generale della ASL Bari e dell'azienda in
oggetto, al fine di riprendere il dialogo interrotto e verificare il complessivo andamento del rapporto
in essere tra azienda e lavoratori.
Grato per l’attenzione e la Sua certa disponibilità, resto in atteso di riscontro e Le porgo i
miei più cordiali saluti.

 

Domenico Ficco
Segretario Genarale FP CGIL BARI

Ultima modifica il Mercoledì, 24 Settembre 2014 11:57

Visite: 1002

FPCGILNAZIONALE
FPCGILPUGLIA

Banner Bandi

loghibottom-01

loghibottom-08

loghibottom-04

loghibottom-16

loghibottom-13

loghibottom-10

loghibottom-02x

loghibottom-14

loghibottom-09

loghibottom-07

loghibottom-02

loghibottom-11

loghibottom-15

loghibottom-16

loghibottom-03

alpa

Visitatori Online »

Abbiamo 10 visitatori e nessun utente online

ACCEDI ALLA WEBMAIL

webmail logo

Funzione Pubblica CGIL Bari
Via Natale Loiacono, 20/b - 70126 Bari
tel 080 5743083 - fax 080 5742751
info@pec.fpcgilbari.it | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

FP CGIL BARI 2012 © | Tutti i diritti riservati

powered by

Powered By Arancio"altracomuncazione"